Lettere

Parole dopo le sbarre

10 marzo 2016
Ragazze e ragazze del Curie-Sraffa di Milano scrivono ai detenuti incontrati a San Vittore

Anche quest'anno 9 gruppi si studenti hanno avuto l'occasione di visitare San Vittore, conoscere la struttura, gli ambienti, le procedure di ingresso, confrontarsi con il personale educativo e con la polizia penitenziaria, oltre che incontrare alcuni detenuti del reparto "La Nave", che accoglie chi abbia dei trascorsi di dipendenza e decida di intraprendere un percorso di disintossicazione durante lo sconto della pena. 

Qui l'offerta di stimoli e percorsi riabilitativi, rieducativi, psicologici è davvero ampia.

Un esempio virtuoso nel panorama detentivo italiano.

lettere

Alcuni fra gli studenti che hanno partecipato a questi incontri, parte di un percoso di 4 apputamenti fra scuola, tribunale e carcere appunto, hanno deciso, con la supervisione della loro insegnante, di scrivere ai detenuti.

Pubblichiamo queste testimonianze perchè sono un importante tassello del puzzle di educazione alla legalità che Associazione Valeria porta avanti nelle scuole e un contributo all'abbattimento di quei tanti pregiudizi che connotano la visione della popolazione carceraria.

Allegati

  • Studenti Curie-Sraffa
    Raccolta di scritti ai deteneuti
    (3426 Kb - Formato pdf)

    Licenza: CC Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Powered by PhPeace 2.4.1.62 | offed communication&brandinnovation